SEO Google search

Ovviamente, poichè mi occupo di tutto, dall'amministrazione, alla redazione del sito, a passare la scopetta in associazione, e quando ho tempo alla regia (vabbè è estate dai, è tempo di restilyng) sono giorni che combatto con il sito e le parole SEO e  l'indicizzazione, e i motori di ricerca, e google console, e le  keyword e dei grafici improbabili (per me) e pagine interamente scritte in inglese, e tentativi alla carlona "vabbè provamo".

Dietro Metis c'è un'unica anima : io. E i ragazzi. che ogni tanto vengono con aspirazioni e aspettative : facciamo la 24ore Metis, Che comunque è una bella idea e sappiate che la sposo. A settembre. Adesso sono in mood autistico sul sito e la sua indicizzazione. Siamo un'associazione. vorrei un esperto SEO, ma ho richiesto informazioni che si aggirano tra i 1000 e i 3000 euro. che dire faccio da me. E poi vuoi mettere la soddisfazione!
La grande bellezza è questa: una vita passata a dire che ognuno deve fare il suo mestiere e invece niente. da provetta e perfetta dilettante mi sento all'improvviso e nell'ordine: grafica, esperta SEO, webmaster, redattrice.
Meraviglia.
Ho scoperto ad esempio uno strumento diabolico SEO TESTER ONLINE: e come si diceva nel mio quartiere e quando ero giovane : no  vabbè che te lo dico a fare! Tu metti il link del sito e quello ti fa la scansione di quanto sei visibile su google, e degli errori e di quanto puoi correggere. Poi ovviamente provi a correggere (con tanto di link di consigli) e ti addentri in una selva di H1, H2, alt, gpppp., mttt, e ad altre sigle improbabili.

Ad ogni due per tre rischi il crash complessivo del sito intero (perchè sempre alla voce vabbè provamo), eppure stoicamente tenti. 
L'aggravante è il grafico con il punteggio. Che manco alla scuola elementare. E la perfidia è l'analisi della concorrenza. cioè in soldoni il diabolico strumento è aperto a tutti: basta l'URL del sito e invia : scansione pagina. e quello ti fa webmaster anche di www.repubblica.it tanto per intenderci ( e qui sempre perchè sto studiando, sappiate che google potrebbe bannarmi per scorrettezza a link interni, insomma una roba che non ho capito, comunque il rischio è dietro l'angolo).

vabbè , che dire, un mondo.

dietro le parole che digitate e che digitiamo un mondo.
l'analisi della realtà mi sfugge spesso.

sta di fatto che sono le 2 e 07 di notte e dal 44 % sono passata al 48.7. adesso è una questione di principio. e di lotta.
La concorrenza ha il 77.

le pagine del sito risultano (tradotto): pesanti, con poco testo accattivante, molto social, e poco fruibili dal google mondo.
vado a dormire certa in un 50 % domani.

poi il prossimo sarà un articolo sulla selva di scuole che promettono la differenza. mica per altro eh. perchè le sto studiando. 
( e selva  non è termine mio, of-course)
grande bellezza la convinzione.
stay tuned.

mi sto applicando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *